Glasser afferma che le persone "non sono depresse", "stanno depressando". Rendere nuovamente verbo (azione) e non sostantivo ci può aiutare concretamente a capire che per essere in uno stato emozionale dobbiamo compiere azioni e scelte specifiche. È una spiegazione razionale lo so. Eppure se uno razionalizza risulta molto efficace. Il problema è come metterlo in pratica? Ricordiamoci intanto che nessuno nasce "imparato" o "imparata" (fatemi passare questo modo di dire sgrammaticato ma molto efficace). Ogni apprendimento necessita di ripetizione per diventare appreso e poi conseguentemente abitudine. Per prima cosa è importante notare che in termini evolutivi l'educazione quindi l'apprendimento di abitudini avviene SEMPRE con stimoli più esterni che interni; genitori prima, scuola dopo, e nel mentre siamo circondati da leggi e chi fa in modo di farle eseguire. Usare l'auto apprendimento (autocontrollo) è uno dei modelli MENO efficaci...